Lady Bird

Trip Start Apr 14, 2013
1
28
31
Trip End May 03, 2013


Loading Map
Map your own trip!
Map Options
Show trip route
Hide lines
shadow

Flag of United States  , Texas
Thursday, May 2, 2013

"O mi porti al chiuso da qualche parte, o me ne torno in albergo".
 
Ci siamo svegliati di buon'ora come al solito per completare il giro della Hill Country e portarci a Austin.
Ieri commentavamo con una gentile vecchietta il caldo soffocante, quasi 90 F (circa 32 C). Mi rispose che nelle previsioni per oggi saremmo stati "in the thierties". Fatti i conti a mente mi sono chiesto se era un po' suonata.
 
Stamattina, saliti in macchina, il termostato segna 44 F (meno di 7 C)!
Abbiamo provato a girare un po' per Fredericksburg, ma è stato praticamente impossibile: non abbiamo l'abbigliamento giusto ( e comunque ci hanno confermato che la temperatura sarebbe scesa ancora!)
 
Sconfortati riprendiamo l'auto e ci avviamo verso Austin. Lungo la strada mi viene in mente che lì è vissuto il presidente americano Lyndon Johnson, dopo che si è ritirato. Gli hanno costruito la sua library, come d'uso per ogni presidente, ma incontriamo prima il Parco Nazionale che porta il suo nome. decidiamo di fermarci a visitare, se è al chiuso, beninteso.
 
Povero Johnson, pensavo, ha ereditato la presidenza di Kennedy dopo Dallas e in qualche modo è stato oscurato da quella personalità e dalla tragica eredità che gli ha lasciato.

Il museo è piccolo e NON freddo. Leggiamo la storia di quest'uomo che dimostra di avere avuto capacità superiori a quelle che ci aspettavamo, di essere stato un politico e un presidente di tutto rispetto ("il presidente dei diritti civili", della "guerra alla povertà" e della cosiddetta "Great Society"), di essere ritirato giovane (61 anni), di essersi lasciato crescere i capelli in vecchiaia, di essere morto a pochi passi da dove era nato. 

E di avere avuto una moglie interessante e combattiva, chiamata Lady Bird dalla sua tata quand'era piccola.
Per esempio, durante la campagna per la rielezione del marito nel '64, si fece allestire un treno tutto suo e affrontò gli stati del sud, profondamente razzisti, con coraggio e con piglio, contribuendo alla vittoria di Johnson.

Si è distinta soprattutto per un suo programma di "beautification" delle città e delle autostrade che sembra aver fatto fare un passo in avanti agli americani nel conservare e migliorare la propria nazione.

E' sopravvissuta al marito per più di trent'anni ed è stata sempre molto amata.

Un pochino anche da noi, chè ha dato un senso ad una giornata per il resto rovinata dal tempo impazzito.
Slideshow Report as Spam
  • Your comment has been posted. Click here or reload this page to see it below.

  • You must enter a comment
  • You must enter your name
  • You must enter a valid name (" & < > \ / are not accepted).
  • Please enter your email address to receive notification
  • Please enter a valid email address

Use this image in your site

Copy and paste this html: